Le caratteristiche della prestazione di lavoro autonomo occasionale

Vediamo con parole semplici cosa caratterizza questo tipo di prestazione:

  • è una collaborazione non subordinata e perciò non può mai essere usata in sostituzione di un rapporto di lavoro dipendente, quindi il collaboratore occasionale lavora in autonomia;
  • non serve aprire partita IVA o iscriversi ad un albo professionale;
  • prevede un rapporto di lavoro saltuario con ognuno dei committenti con tre fondamentali caratteristiche:
  • non più di 30 giorni lavorativi in un anno;
  • non più di 5000 euro lordi incassati in un anno (e non netti come erroneamente indicato in diversi siti online, che confondono le prestazioni autonome occasionali con il lavoro occasionale accessorio per cui il limite è lordo)
  • non più di 2000 euro lordi ricevuti da un singolo committente;
  • non presenta obblighi contributivi verso l’INPS se non si superano i 5000 euro lordi  annui
  • può essere utilizzata come forma di contratto per qualsiasi tipo di lavoro autonomo

E se si superano i 5000 Euro all’anno?